Formaggio Nero della Nona

 

Oggi desidero deliziare i vostri palati con un prodotto per me del tutto nuovo, ma che ha soddisfatto a pieno le mie aspettative.

 

Ecco a voi il Formaggio Nero della Nona:

 

 

La storia dell’azienda nasce nel 1998 ad opera del Sig. Attilio Perego che per un caso del tutto fortuito, rinvenne nella baita di famiglia sita nella frazione Nona di Vilminore di Scalve in provincia di Bergamo, una pergamena del 1753 riportante le istruzioni per potere produrre un formaggio d’alpeggio unico nel suo genere.

 

Dopo vari anni trascorsi a provare a ricreare questo formaggio, finalmente si riesce a produrre la prima forma di Nero della Nona che, ad oggi, racchiude in se tutto il suo gusto naturale ed unico.

 

Il Formaggio Nero della Nona viene prodotto artigianalmente solo grazie all’utilizzo del latte attentamente selezionato della mucca “Bruna Alpina” e viene stagionato per sei mesi ad una temperatura controllata.

 

Il formaggio è a pasta gialla abbastanza morbido, è arricchito di pepe e ha un odore speziato e deciso. La crosta è di colore grigio scuro ed emana un odore persistente di pepe e non è commestibile.

 

In merito al sapore posso dire che è davvero forte ed intenso con note speziate ed un retrogusto amarognolo che ricorda proprio il mondo campestre.

 

A mio avviso questo formaggio è ottimo da gustare su un tagliere a metà pasto ma si presta molto bene con molte preparazioni culinarie in abbinamento a verdure quali: radicchio, patate, funghi, rucola, zucca e peperoni o a carni rosse, uova o pesce.

 

Gli abbinamenti possibili sono moltissimi e tutti da scoprire, basta lasciar correre la fantasia e iniziare a sperimentare, io ad esempio l’ho utilizzato per preparare un risotto al formaggio con pistacchi e devo dire che è piaciuto moltissimo a tutti i commensali!

 

 

Per maggiori info e per acquistare il prodotto vi invito a visitare il sito da qui e la pagina facebook.

 

Ringrazio l’azienda per la gradita collaborazione ed alla prossima!